sabato 7 febbraio 2009

Biscotti alle mandorle e ai chicchi di caffè....


Ho già accennato al delizioso libro da cui ho tratto questi biscotti, in questo post....
Sull'onda di una meravigliosa foto dai colori caldi , scatto magistrale di Simon Griffiths, ho voluto provarli: e ho fatto benissimo! L'aroma del caffè è davvero sublimato da quello delle mandorle; ne risulta quasi una variante delicata e impreziosita, ma non travisata nè distorta, dei cantuccini toscani, che tanto amo....Inzuppati nel classico vinsanto come i loro cugini, domano con un delicato accento amaro la dolcezza struggente di questo grande vino, ammantandolo poi del profumo delle mandorle....



Se chiudo gli occhi, vedo la scena: una grande cucina della campagna toscana, la mia campagna....una tovaglia bianca, non più immacolata....risate e chiacchiere....l'aroma del caffè che si spande nell'aria....e che si sposa a quello mandorlato dei cantuccini, sgranocchiati a fine pasto....immagino che sia stato così che, in maniera semplice e naturale, a qualcuno è venuto in mente questo connubio....




Biscotti alle mandorle e chicchi di caffè.

180 g di mandorle pelate
2 e 1/2 tazze di farina
2 cucchiai di lievito in polvere
1 cucchiaino di sale
125 g di burro a pezzetti
1 tazza di zucchero
3 uova leggermente battute
1/4 di tazza di chicchi di caffè macinati grossolanamente nel mixer, o battuti con un batticarne, dopo averli metti tra due fogli di carta forno, o di carta da cucina, o tra due tovaglioli
1 pizzico di polvere di cannella

Scaldate il forno a 180°. Tostate leggermente le mandorle su una placca da forno,o anche in una grande padella, poi fatele freddare. Mettetele quindi in un mixer e frullatele finissime. Mescolate farina, lievito, sale, burro in una ciotola. Unite quindi anche tutti gli altri ingredienti.
Lavorate l'impasto ben bene. formate un panetto che stenderete all'altezza di circa 1 cm: tagliatelo a bastoncini che metterete su una placca rivestita di carta forno, e che cuocerete per 20/25 minuti. Fateli ben raffreddare: conservateli quindi in una scatola di latta, o in un barattolo a chiusura ermetica.

Croccanti e gustosi, questi biscotti sono ottimi , però, anche nel caffè del mattino, che rendono più intensamente aromatico, nel latte freddo, a cui donano accenti fragranti e da cui si lasciano inzuppare voluttuosamente....e con il tè Yunnan!
Quest'ultimo regala ultimamente nuove sfumature al mio tè delle cinque...




Il tè Yunnan è prodotto nell'omonima regione, e nella sua variante nera si è guadagnato il titolo di "Moka dei tè"..... Non ha i tannici , ambrati accenti degli Assam, nè il sospiro fiorito e cristallino dei Darjeeling...non ha la mite dolcezza del Keemun, nè la robustezza di alcuni tè Africani....Ma è rotondo, soave: produce un infuso rosso, denso, dai bordi luminosi....
In particolare però mi riferisco , qui, allo Yunnan Tuocha, un tè post-fermentato per ben tre volte: equilibrato in caffeina , ricco di virtù antiossidanti ed anticolesterolo, vede la luce a più di 1500 metri di altezza , da piante gigantesche e vecchissime: è un tè che trovo perfetto per ogni momento della giornata, anche per la colazione: il sapore è come di castagna, con accenti tostati e terrosi che con questi biscotti ho trovato letteralmente divini....Lo so lo so, i puristi inorridiranno, in quanto sarebbe bene gustare questo tè privo di qualsiasi aggiunta: ma una nube di latte l'ha reso, al mio palato, e insieme a questi biscotti, di una raffinatezza unica , vellutata, preziosa...
Comunque approfondirò poi in separata sede il discorso sui tè postfermentati, detti anche tè rossi: i Pu'er....Essi costituiscono quasi un mondo a parte nell'universo del tè: se al primo assaggio possono sconcertare , riescono poi a stupire piacevolmente in quanto alle sfumature delle loro varietà, in quanto a proprietà benefiche , e per gli accostamenti più inusuali a cibi salati e dolci, ma anche per come si presentano: proteiformi creature, si manifestano sotto forma di foglie, di pasta, di polvere, di nidi più o meno grandi, di tavolette cesellate come vere e proprie opere d'arte, di panetti accuratamente avvolti in variopinta carta di riso....

Per questi biscotti ho utilizzato chicchi di caffè decaffeinato, per limitare al massimo i "danni da caffè" e prendere, dal tè che ho gustato, solo e soltanto benefici: la caffeina infatti, presente sia nel caffè che nel tè ( per il quale, erroneamente, si sente parlare di teina...ma si tratta della stessa molecola! ), viene assimilata nelle due bevande in maniera profondamente diversa....Nel caso del caffè, essa giunge in maniera subitanea e quasi violenta al sistema cardiocircolatorio, che ne viene stimolato in modo potente, ma anche poco duraturo, con conseguenze, a volte, quali agitazione e tachicardia....nel tè, invece, anche grazie alla contemporanea presenza dei tannini, la caffeina giunge al nostro sistema nervoso centrale in maniera graduale e dilazionata del tempo, e la conseguenza sarà una stimolazione più dolce, e soprattutto una lucidità duratura.





P.S. Per chi segue la storia delle mie teiere, quella che vedete nella foto è una delle mie preferite...Anch'essa è frutto dei miei rovistamenti nei mercatini dell'usato: è semplicissima, e non è di gran pregio....ma la adoro! Adoro le sue dimensioni, che la rendono adattissima a stringerla fra le mani per scaldarsi, e il piacere egoistico di preparare un tè che basti a me e a me soltanto....adoro il suo colore caldo e brillante, il piccolo beccuccio arcuato, e il fatto che pur piccolina sia molto ben proporzionata. Toy, questo è il nome di questo mio giocattolo, possiede anche il filtrino interno, che fa sì che non abbia bisogno di colini , e che la rende praticissima: e poi...trattiene molto bene il calore regalando un infuso...perfetto!


27 commenti:

Carolina ha detto...

Eccoti qua! Aspettavo a gloria tue notizie. Io mi incanto a leggere i tuoi post... Così pieni di consigli, suggerimenti, e vere e proprie nozioni. Ho scoperto che sei una risorsa per quanto riguarda il tè (ma ho il presentimento che tu non lo sia solo per quello) e ti ho eletta mia "consulente di fiducia"!
Fantastica...
Buon fine settimana!

Mirtilla ha detto...

bellissimi i biscotti e la cornice in cui li hai presentati ;)

manu e silvia ha detto...

Mandorle e caffè in questi biscotti si sposano davvero bene! Figuriamoci con il vin santo...
bacioni

Rossa di Sera ha detto...

Romy, anche Toy è un'amore!... Quanto mi fa tenerezza questa tua collezione!..
I biscotti con i chicchi di caffé devono essere deliziosi... mandorle e caffé... sai, sono davvero intrigata!
Baci!

Barbara ha detto...

Mamma mia.. leggendoti mi è parso quasi di percepire il profumo di questi biscotti... grazie li proverò senzaltro!!

Acilia ha detto...

Bisogna ammettere che sei diventata una vera estimatrice e un'appassionata consumatrice di tè :-)
È vero, i Pu'er sono dei tè molto particolari, unici per lavorazione e sapore, personalmente non li amo molto. Sono sicura però che il connubio che suggerisci con i tuoi biscotti sia giusto ed equilibrato.
Molto graziosa la teiera :-)

Elga ha detto...

Sei riuscita a trasportarmi con te in Toscana, in campagna, a sgranochiare biscotti davanti a un caffè, amici e chiacchere! Grazie

Fantasilandia ha detto...

Come potevo non passare a trovarti ed augurarti un buonissimo week?!!!!!!!!!!!!
I biscotti.... che bontà!!!!!!!!
Il profumino arriva fino a Firenzeeeeeee
;-D
Un baciozzo megaaaaaaaaaaaa

Simo ha detto...

Particolarissimi questi biscotti...e decisamente deiziosi...come tutto il post, del resto!
Un bacio

papavero di campo ha detto...

come sei brava, torno a ripertelo, e sul tè poi stai affinando davvero una bella competenza,
di magnifica attenzione ti rendi capace, un tè yunnan due biscotti mandorlati e caffeinati ..un piccolo spazio di rigenerazione per te e per noi di immaginazione

Romy ha detto...

@ Carolina Grazie mille dei complimenti...Sono contenta di poter condividere con voi questa mia grande passione, quella per il tè...Bacioni :-)

@ Mirtilla Grazie, Mirti, sei sempre carinissima....Buona domenica! :-)

@ Manu e Silvia Sono biscotti davvero versatili: se li proverete vi renderete conto che, per gusto e consistenza, sono perfetti in ogni occasione....anche da soli! Baci :-)

@ Rossa di Sera La collezione di teiere è nata per gioco: ci sono pezzi che hanno un certo pregio, altri che ne hanno molto, ma molto meno....tutte, però, hanno per me un altissimo valore affettivo, perchè mi ricordano un viaggio, una persona, una giornata...Mandorle e caffè insieme sono...da urlo! Ti abbraccio :-)

@ Barbara Sbaglio o è la prima volta che bussi "Chez Moi!"? Allora...benvenuta! Come di consueto, ti offro qualcosa come segno di ospitalità e di amicizia: credo che ti offrirò un tè al gusto toffee, con biscottini al burro....Salutami Tico Tico ( ho dato un'occhiatina...)

@ Acilia Che bello averti qui! Grazie della visita, e delle tue gentili parole....io devo ammettere che all'inizio mi sono un pochino forzata, in quanto ai Pu'er...ma ora mi piacciono molto! Un abbraccio forte :-) ( P.S. Vuoi sapere quale è il mio tè preferito in assoluto? Il White Snow Buds...e il tuo? )

@ Fantasilandia Devo ammettere che il profumo era davvero ..."sconvolgente"! Ha riempito tutta la casa, sembrava di essere in una torrefazione con annessa una pasticceria! Bacioni e buon W.E. :-)

@ Simo Ti abbraccio...buonissima domenica, e grazie della visita! :-)

@ Papavero di Campo Cara Laura, non sai che bello leggere la tua voce....Ti abbraccio forte :-)

Mariluna ha detto...

avevo in mente proprio oggi pomeriggio di fare un dolce al caffé...ho lasciato da parte l'idea perché adoro il caffé e se lo metto in un dolce finisce che lo mangio tutto all'istante, mi sono riservata questo dolce per il prossimo we, avro' ospiti, cosi' non saro' sola a mangiarlo.
I tuoi biscottini li sento profumati da qui, mi piace molto anche come li hai presentati e vorrei potermi trovare in quella campagna toscana di cui parli per potermi rilassare e sorseggiare un magnifico tè proprio accompagnato da uno di questi dolcetti!!!
Sei molto brava anche tu cara Romy perché entrando da te ci si rilassa di già leggendoti e ascoltando questa musica dolcissima!
un bacio

Francesca ha detto...

Cara Romy... che piacere leggere la tua nuova meraviglia! Ciò che pubblichi è sempre così delizioso, accurato e speciale. Bellissima anche la rievocazione della campagna toscana, leggendoti potevo immaginare bene la scena e sembrava quasi di poterne sentire anche il profumo! Questi biscotti al caffè sono assolutamente da provare... wow, già mi sembra di non poterne fare a meno la mattina a colazione! Un bacio

Cianfresca ha detto...

Romy uff sono stanca di doverti sempre dire quanto sono buone le cose che ci mostri.. per una volta fai qualcosa di meno gustoso grazie! P.S. la scatola del caffè nella foto ce l'ho anche io ma per le medicine

NIGHTFAIRY ha detto...

Questi me li segno subito!!!devono essere meravigliosi..Complimenti!
Buon inizio settimana!

Camomilla ha detto...

Buongiorno Romy!
Hai descritto una magnifica atmosfera nella quale gustare questi favolosi biscotti impreziositi da mandorle e caffè... da provare quanto prima!
Bacioni

Dida70 ha detto...

Cara Romy,
come sempre ti ringrazio delle tue bellissime parole, si ... è vero, a volte ho paura di dirlo, sai perchè guardandomi intorno ... mi accorgo di quante favole si sono rotte, inceppate ... la mia sembra continuare, certo fra alti e bassi per carità, sarà che siamo ancora solo al 7° anno insieme, cmq cerchiamo di mantenere vivi tutti i giorni le promesse che ci siamo fatti, di ricordare il perchè ci siamo scelti e i nostri obiettivi, poi ...!
questi tuoi biscottini mi intrigano davvero tanto e avevo notato la piccola teiera che è proprio un amore! ma che dire tutti i tuoi post sono da gustare lentamente ...
ti abbraccio forte
dida

Romy ha detto...

@ Mariluna Ciao! Grazie delle tue belle parole! Beh...in questi giorni la campagna toscana non è proprio un granchè....sta piovendo in una maniera oscena....Ho visto che a Parigi è nevicato! Un abbraccio :-)

@ Francesca Buongiorno! Grazie, sei molto gentile! Devo dire che sì, questi biscotti danno dipendenza....li stiamo finendo e già mio marito mi ha chiesto quand'è che li rifaccio! Un bacione :-)

@ Cianfresca Ok...Se tu avessi visto il dolce che ho fatto sabato, ti saresti ricreduta! E' traboccato tutto, ed è venuto mezzo bruciato e mezzo sbilenco! Eccoti accontentata! La storia della scatola delle medicine, mi ha fatto morire dal ridere! bacioni :-)

@ Nightfairy Buon inzio settimana anche a te, cara! Ti abbraccio :-)

@ Camomilla Aiutoooo!!!I miei post sono sempre più lunghi!!!Spero di non tediarvi...ma mi piace tanto chiacchierare con voi! Bacioni :-)

@ Dida70 Ti capisco...anche io a volte mi sento davvero fortunata, rispetto a quello che vedo e che sento succedere in giro alle coppie...Un abbraccio, e buona giornata cara Dida! :-)

Pippi ha detto...

Che carina Toy!!! e che viaggio con il tuo racconto.....mi sembrava di gustare veramente questi biscotti e il tuo tè......
;-)
prima o poiiiiiii.....ehehhe
un bacio

essenza di vaniglia ha detto...

Ciao Romy!
sei un vero talento nel descrivere atmosfere e sensazioni! sembra davvero di essere lì con te a bere il tuo ottimo tè accompagnato da questi bellissimi biscotti!
un bacione

mammadeglialieni ha detto...

ciao romy! ma che meraviglia questi biscottini! l'idea dei chicchi di caffè li rende subito speciali, così come è il tuo blog! ti ho mai detto che lo scozzese mi piace un sacco?

Onde99 ha detto...

Ecco, vedi? Tu hai una dote che a me manca completamente: ti vuoi così bene che usi una teiera anche per te da sola, io invece verso l'acqua bollente nella tazza, perché non ho il coraggio di sporcare una cosa "di servito" solo per me (e sì che ce l'ho la teiera monodose).
I biscotti sono magnifici e mi hai dato una buonissima idea per usare una latta di chicchi di caffè, che ho trovato in dispensa e non so a quando risalga...

Fantasilandia ha detto...

buonissima settimana Romy
Un mega baciozzo
P.s. Qualche biscottino per me è rimasto?
;-D

Romy ha detto...

@ Pippi Un bacio anche a te...grazie mille della visita e buona giornata! :-)

@ Essenza di vaniglia Sei molto gentile...ti auguro uno splendido inizio settimana! Un abbraccio :-)

@ Mammadeglialieni Grazie! Anche a me piacciono moltissimo le stoffe e le fantasie scozzesi: fosse per me, ne avrei la casa piena: anche la carta da parati mi piacerebbe così, magari di un bel color muschio! Bacioni :-)

@ Onde99 Anche io prima facevo come te...poi ho scoperto, come si dice qui da me, che " Che asserba asserba al gatto!", ovvero: che chi si serba una chicca deliziosa rimandando sempre all'indomani il momento di mangiarla, alla fine la trova rovinata, e non potrà farne altro uso che darla ai gatti! Mi è capitato di andare a prendere tazze o piatti lasciati in serbo per anni ed anni, in attesa della cosiddetta grande occasione, che poi non viene mai, e di trovarli rovinati, o crepati dal tempo...Quindi, meglio goderseli, che ne dici? E comunque è proprio per questo che adoro i mercatini: perchè si trovano splendide tazze scompagnate, teiere antiche che nessuno vuole più e con cui possiamo deliziare le nostre colazioni ed i nostri spuntini senza sensi di colpa e senza eccessiva spesa...Un bacione :-)

Laura ha detto...

Che belli questi biscottoni...chissà che profumo da sogno! Li metto in lista! Ah ho provato a fare quelli con la farina di riso...avevano un profumo magnifico però la farina di riso non mi piace! Li rifarò senz'altro con la farina normale!

sweetcook ha detto...

Mi sembrano molto originali e la foto dell'interno nella quale si intravedono i pezzi è da sbavamento puro:P

Romy ha detto...

@ Laura Parli di quelli Cutty Sark? Mi dispiace che la farina di riso non ti sia piaciuta! Strano, perchè non ha un sapore particolarmente pronunciato: non sarà stata quella di cocco, a piacerti poco? Beh, fai un altro tentativo e poi dimmi....Un bacione :-)

@ Sweetcook Grazie mille....devo dire che sì, erano davvero da tener presenti...infatti si sono meritati un posto nel mio vecchio, mitico librone delle ricette! Baci :-)