venerdì 28 novembre 2008

Sformatino di cardini profumato al basilico.



Innanzitutto...scusate le foto! Ho pasticciato col programma di ridimensionamento immagini...sgrunt!
Sono da sempre una vera golosa di verdure. Mi piacciono tantissimo e credo che siano il solo vero e unico alimento a cui non potrei mai rinunciare. Le amo crude, e mi piacciono cotte in tutte le salse: ma il mio debole, accanto alle verdure lesse, sono gli sformati. L'altra sera, in un momento di grazia, mio marito mi ha accompagnato a fare la spesa: è stato, CHIARAMENTE, un puro caso: avevamo portato l'auto a riparare, non era ancora pronta e quindi l'ho coinvolto in un giro al supermercato, operazione a cui si è sottoposto con la stessa gioia e lo stesso entusiasmo che ha il mio cane quando capisce che deve fare il bagno...Mentre gironzoliamo nel reparto verdure eccolo additare con espressione interessata un mazzetto di cardini, l'unico, solo, spaesato e cianciucato mazzetto rimasto orfano in un cesto pieno di aitanti, drittissimi cardi: al che, la frase che non avrebbe mai dovuto pronunciare..."Guarda, quelli lì sono quelli buoni dello sformato di Rinella!".
Rina, detta Rinella è la sua mamma. Premessa: io e mia suocera andiamo molto d'accordo: è una donna molto discreta, che non si intromette come tante suocere che sento in giro, e devo ritenermi davvero fortunata. Ma devo dire che quella frase ha suscitato in me un sano sentimento di competizione: nel senso che io, la ricetta del famoso sformato di cardini di Rina non la sapevo ( e mi sono resa conto solo allora della lacuna, perchè è davvero squisito! ), ma mi è venuta la tentazione di provare, di creare un qualcosa di buono e sfizioso per l'amorino mio con quello sperduto mazzetto di cardini. E sono stata ricompensata, perchè è venuto davvero appetitoso, anche se forse ho peccato un po' di sale: quindi anche voi, attenzione a ben dosarlo, dato che i formaggi già sono saporiti.... Adesso con mia suocera faremo a scambio di ricetta!

170 g di cardini puliti e già lessati
240 g di ricotta vaccina
85 g di pecorino romano
60 g di parmigiano
un bel mazzetto di basilico
farina di mais
2 uova
burro
sale, pepe

Frullate nel mixer i formaggi e, unendoli in un secondo momento, i cardini. Unire poi la ricotta, i due tuorli della uova e, solo da ultimo, il basilico. Quando il composto sarà ben amalgamato, aggiustatelo di sale, ma di poco, perchè i formaggi lo rendono già sapido. Unite abbondante pepe di macina.
Intanto montate a neve ben ferma i due albumi ed incorporateli lentamente, con movimenti ampi dall'alto in basso e dal basso in alto, al composto.
Imburrate ed infarinate con farina di mais, meglio se bramata o dosata, perchè di grana più consistente, uno stampo a cerniera apribile ( io ne ho usato uno da 22 cm).
Versate il composto, cospargete di abbondante farina di mais e ponete sopra qualche ricciolo di burro ,per la doratura.
Infornate in forno ben caldo a 150° per 5o minuti: infilando uno stecchino, dovrà uscirne asciutto. Fate ben intiepidire, poi servite con un'insalatina fresca di valerianella e pomodorini.

10 commenti:

Mirtilla ha detto...

che bella ricetta!!!
uno sformatino davvero delicato ;)

manu e silvia ha detto...

non ti peroccupare...noi siamo sicure che il tuo sformato è decisamente meglio di quello dell asuocera...ci hai messo l'amore e la passione di chi ama cucinare..e vuole dimostrare ciò che sà fare!!
bacioni

manu e silvia ha detto...

Ma dai che si capisce comunque com'è venuto, non ti preoccupare!!
Davvero particolare. Sinceramente abbiamo mangiato pochissime volte i cardi, ma questo tortino lo assaggeremmo più che volentieri!!
brava brava
bacioni

ROMY ha detto...

@ Mirtilla Grazie! Sì, per essere un esperimento è venuto bene davvero: e ti dirò che tiepido è gustoso, ma forse forse il giorno dopo è anche meglio! Un abbraccio

@ Manu e Silvia Siete troppo carine e simpatiche! Se non conoscete o non amate i cardini ( quelli piccoli, non proprio i cardi, quelli più scuri e rugosetti ), provateli in sformato ( ce ne sono tante versioni! ): il sapore amarognolo è attutito dagli altri ingredienti, e sono davvero ottimi...e poi fanno anche bene! Un bacino a Manu e uno a Silvia

papavero di campo ha detto...

i cardi per me sono una raffinatezza,
nella mia famiglia si usano obbligatoriamente nel brodo di natale unitamente alle pallottine di carne e in un'altra ricetta con una stracciatella di cacio e uovo,
non ho mai fatto lo sformato ma lo credo buonissimo sulla parola e se capiterà mi cimenterò seguendo la tua ricetta

Rossa di Sera ha detto...

Romy, ma quanto tempo bisogna lessare i cardini?.. Non conosco questa verdura, ma da noi vendono i cardi adesso, potrei sostituirli?..

Io non potrei rinunciare alle due cose da mangiare: alle verdure, come te, e al pesce...

Bacione!

ROMY ha detto...

@ Papavero di campo Grazie per la fiducia! Il menu di Natale della tua famiglia mi piace un sacco: noi mangiamo di solito i tortelli alla maremmana, con ripieno di spinaci e ricotta, oppure l'evergreen : le lasagne! Bacioni

ROMY ha detto...

@ Rossa di sera Ciao! Sì, puoi sostituirli: quelli che qui da noi si chiamano cardìni sono cardi più piccoli, più aromatici, più scuri...ma pur sempre cardi! Per quanto riguarda la cottura, per me è sempre rimasta un mistero...ci sono cardi che cuociono in un'oretta, altri che ti fanno impazzire pure con la pentola a pressione! Ti consiglio di calcolare un'ora e poi di sentire via via con una forchetta se sono diventati morbidi: comunque non aver paura che cuociano troppo, non è una verdura che dà questo problema, anzi...Dai un'occhiata qui

http://www.italiadonna.it/public/percorsi/ricette/prod012.htm

Un abbraccio

nina ha detto...

mi stuzzica da matti il sapore amarognolo dei cardi. sicuramente gustosamente proverò!
ciao,
F

Romy ha detto...

@ Nina Ciao, Francesca, benvenuta nella mia piccola cucina virtuale! Cosa ti offro? Faccio io...una bella cioccolata calda con panna e un sospiro di cannella...ho indovinato? Sono passata dal tuo blog: è veramente delizioso,particolare, ed è la spia di una forte personalità...complimenti! Ti abbraccio e vieni a trovarmi tutte le volte che vuoi! :-)