martedì 18 novembre 2008

Tagliatelline gamberi, mele e curry




A Firenze c'è ( o c'era? ) un piccolo locale nella zona del mercato di san Lorenzo: si chiama Lobster. L'ho scoperto per caso, un giorno d'estate :ciondolavamo affamati ed accaldati, alla ricerca di un posto dove mettere qualcosa sotto i denti, ma soprattutto dove sedersi e rinfrescarsi. Attirati dall'insegna che richiamava il mare e la frescura dei fondali, siamo entrati, e ci siamo subito rallegrati della scelta. Il locale era piccolo, ma molto ben arredato, in uno stile che mi ha ricordato i luoghi costieri della mia adorata Provenza. Persino il bagno era in tema: al posto della carta, per asciugarsi le mani facevano bella mostra di sè, in un tenero mobilino, decine di minisalviette color lavanda: mi sono sentita definitivamente conquistata.
Non sono più tornata in quel ristorantino, non so neanche se esista più; ma un ricordo tangibile e reale me lo sono portato a casa: la ricetta che ora vi girerò, che ho ricavato dall' assaggio di questo piatto. Mio marito mi prende sempre in giro . " Dai, su, fai l'analisi organolettica! " mi sprona, quando sono al primo boccone di una pietanza che non conosco: ma io impassibile, tiro fuori penna e taccuino dalla borsa ( ma in mancanza di questo va bene tutto: tovaglioli di carta, biglietti da visita, scontrini vecchi...) e butto giù impressioni e spunti, per poter poi ripetere a casa la magia di quel sapore, o l'alchimia di quel profumo. Mi è sempre piaciuto carpire i segreti dei ristoranti in cui ho mangiato andando in giro: mettere in bocca e mandar giù con un semplice " MMM, buono! ", non mi basta: perchè se vado al cuore di quel piatto, e ne colgo l'essenza e l'ingrediente speciale, potrò far rivivere quel momento felice e vacanziero tutte le volte che voglio!
Perciò, vi bisbiglio in un orecchio questa ricetta: la dedico a chi ama il mare, a chi ma le spezie, a chi ama la pasta e a chi ama le mele , insomma...a tutti voi!

Una mela stark grande
una cipolla rossa media
una trentina di gamberi scottati, di media grandezza
mezzo dado vegetale
cognac
curry
olio, burro
sale, pepe di macina
tagliatelline fini

Le dosi sono per due/tre persone: potrete aumentarle in proporzione.
In una padella capiente mettete un cucchiaio di olio EVO e la cipolla, che farete subito stufare aggiungendo qualche cucchiaio di acqua. Quando sarà tenera, aggiungerete la mela tagliata a dadolini piccolini , ed il mezzo dado. L'acidità della cipolla e del liquore faranno sì che la mela non scurisca.
Intanto prendete i gamberi, togliete la testa, il carapace, il filo sulla schiena con uno stecchino e lasciate solo le codine. Quando la mela sarà quasi cotta ( cercate se possibile di non farla disfare troppo ) aggiungete i gamberi, un pizzichino di sale e sfumate con uno spruzzo di cognac, alzando il fuoco per farlo evaporare subito. Fate insaporire per qualche istante: quindi aggiungete un cucchiaino di curry, facendolo ben sciogliere nel fondo di cottura. Spegnete il fuoco e mettete a disfare dolcemente nel composto due noci di burro. Scolate al dente le tagliatelle e mantecatele nel sugo: impiattate subito e cospargete con un po' di pepe di macina. Sentirete che profumo!

13 commenti:

Mary ha detto...

bella combinazione tra gli ingredienti mi sa tanto di orientale , che buono brava!!!

papavero di campo ha detto...

romy conosco il posto ma non ci ho mai mangiato,mi promettevo però di andarci..ma sai come succede quando abiti nella stessa città che tendi a rimandare!

begli accostamenti! la frutta, non avremo scoperto l'acqua calda, ma ci dà tanta soddisfazione! io questa sera ho fatto le quaglie con le prugne fresche..una vera bonta credi! e prox la posto!
è un feeling diffuso che ci sfiora e ci prende chi qua chi là, io mi meraviglio sempre della magia dei blog! sono un'inguaribile bambina anche se cresciutina:))
buonanotte!

Rossa di Sera ha detto...

Molto originale e invitante!

E' bello portare a casa i sapori e i profuni invece dei soliti souvenir!

Gunther ha detto...

che bella ricetta anche io quando uso il curry metto le mele, mi ci piace di più non so perchè, bella questa pasta una bella idea

ROMY ha detto...

@ Papavero di Campo ho controllato su internet, ma sembra che questo locale sia sparito nel nulla...o almeno non sono riuscita a trovarlo io! Aspetto con impazienza la tua ricetta delle quaglie con le prugne... La cucina è alchimia, è creazione, è magia! Bacioni da me ,e dalla bambina che è in me! :-)

@ Rossa di Sera Grazie! Anche un viaggio a pochi chilometri da casa può essere un'occasione per imparare e scoprire! Ti abbraccio

@ Gunther Grazie anche a te per essere venuto a farmi visita! Lo sai perchè ti piace il curry con la mela?....Ma perchè è buonissimo!!! Infatti si sposano a meraviglia...buonissima giornata!

manu e silvia ha detto...

proprio un bel piatto di tagliatelle...dai sapori asiatici oseremmo dire!!
bravissima!
bacioni

Camomilla ha detto...

Sai che anch'io quando vado al ristorante cerco di scoprire ogni ingrediente del piatto che sto mangiando? Poi faccio come te, annoto tutto nel mio taccuino...
Devono essere profumatissime queste tagliatelline, l'abbinamento mela, gamberi e curry mi ispira molto!
Baci

ROMY ha detto...

@ Manu e Sivia Buongiorno, principesse! Sì, è davvero un piatto gustoso, e dal profumo che conquista anche i più "malfidati"! Infatti le spezie, specialmente quelle orientali, non incontrano il gusto di tutti: ma in questo caso, resistere è impossibile! :-)

@ Camomilla Carissima, buongiorno anche a te! Anche io quando vado in giro sono una vera cleptomane in fatto di spunti ed idee...e prendo appunti con qualsiasi mezzo! Se vedete una che bisbiglia con fare sospetto nel registratore del cellulare al ristorante o nei negozi, sono io! :-P

Fantasilandia ha detto...

Questo piatto è sublime.
1) perchè il curry mi fa impazzire
2) I gamberi con le tagliatelle sono da libidine
3) le mele, mucho originals
Morale della favola, hai fatto un capolavoro di primo.
Bravissima Romy
Kisses

a.o. ha detto...

Romy, Romy, e io quasi quasi me la preparo stasera codesta tagliatellina al curry e mele. Ora i gamberi mi mancano, dimmi tu, come sostituirli degnamente?

ROMY ha detto...

@ Fantasilandia Ma grassssie! Sono contenta di aver incontrato così tanto i tuoi gusti! Baci e buona serata :-)

@ A.O. Certo, i gamberi sono la morte sua, perchè sono dolcini ed hanno la consistenza giusta: comunque, in mancanza di questi, sempre restando in ambito "pesce", potresti optare per dei succulenti dadolotti di polpa di rombo, passati prima in padella antiaderente per fare la crosticina, e poi aggiunti proprio all'ultimo momento, perchè rimangano morbidi. Oppure, che ne dici di pezzetti di surimi? O di petali di filetto di platessa? Prova se no con delle mini polpette di polpa di granchio ,uovo e mollica di pane, rosolate in burro fuso, e poi aggiunte! Oppure... prova direttamente solo con mele e curry, "asciugando" la preparazione con del prosecco o con dello spumante brut! Poi dimmi...speriamo bene! ;-)

Dida70 ha detto...

Romy, queste tagliatelle sono spettacolari! e tutte le tue ultime ricette sono super-gustose, tra i top-ten dei prossimi week-end ci sono, oltre a queste ultime, quei tagliarin con farina di castagne e camomilla che mi fanno impazzire ...
non ti ho ancora ringraziato per aver postato il premio! perdonami!
un abbraccio forte
dida

ROMY ha detto...

@ Dida70 Ciao, Dida, che bello "leggerti"! Sono contenta che le mie ricettine siano state di tuo gradimento, e spero che lo saranno anche le altre a venire...un abbraccio grande grande :-)