mercoledì 17 settembre 2008

Kefir...un mare candido!




E' per caso che mi sono imbattuta nel kefir, o ,meglio, l' ho reincontrato. Quando ero piccola molte delle nostre mamme si passavano i piccoli fermenti grassottelli di mano in mano, anzi, di tazza in tazza....lo chiamavamo yogurt fatto in casa, ma il kefir è molto, molto di più.
Erano anni che non lo vedevo in circolazione: poi un giorno la vicina di casa di mia suocera, dovendo partire per un viaggio, gliene lascia un vasetto perchè "lo curi"...che meraviglia! Era da tantissimo tempo che non sentivo quel profumo aspro e rotondo allo stesso tempo, e quel sapore unico, così appetitoso!
Approfittando del fatto che si moltiplicano con grande velocità, in breve tempo ho avuto anch'io la mia brava "batteria" di fermenti: ma, soprattutto, girellando sulla rete, ho trovato alcuni siti italiani ed altri stranieri molto interessanti, che decantano e spiegano le virtù di questo alimento, diverso e più ricco rispetto allo yogurt, e i mille usi che se ne possono fare: dalla maschera di bellezza, all'attivatore per la pasta del pane, al complemento di piatti dolci e salati...
Io trovo semplice squisita questa preparazione:

si prende mezzo litro di kefir tenuto in frigo 24/48 ore, e vi si aggiunge un cucchiaio raso di sale fino di ottima qualità.
Poi si mette in un colapasta, a foderarlo, un tovagliolo di mussola dedicato a questo scopo ( non deve avere detersivi, o ammorbidenti vari! ), lo si poggia su una pentola e vi si versa pian piano il kefir.
Si annodano le cocche del tovagliolo e si mette a sgocciolare il fagottino in un luogo fresco, magari attaccato ad un mestolo sospeso di traverso su di una pentola, riaprendolo via via con delicatezza e girandolo in modo che perda acqua in maniera uniforme.
Si formerà un formaggio cremoso e spalmabile, che porrete subito in frigorifero e che arricchirete con gli ingredienti che più vi piacciono: pezzettini di oliva o di salmone affumicato, spezie varie...a me piace con un tocco di aglio,un filo di olio extravergine e un trito di erba cipollina fresca, accompagnato da crostini di pane casereccio. Dà un grande senso di sazietà, è buono e fa pure bene...meglio di cosi!

2 commenti:

Kja ha detto...

Ha un'aria appetitosa davvero! Il kefir io l'ho solo sentito nominare, ma mi hai messo la voglia di provare a cercarlo :)

Un bacio

C.

Anonimo ha detto...

I fermenti per il kefir li trovate in regalo su:
kefir